Associazione

Indebita e arbitraria classificazione sindacale del sodalizio

Il giorno 3 del c.m. nell’ambito dei lavori della Commissione Difesa della Camera dei Deputati, il Sottosegretario alla Difesa, on.le Berselli, in rappresentanza del Ministro della Difesa e quindi del Governo è intervenuto in risposta ad una interrogazione parlamentare presentata dall’on.le Deiana (Rif.Com) in data 13.02.03. (vedasi atti pubblicati).

Che rispetto alle considerazioni effettuate e alle linee di intervento segnalate dal Sottosegretario Berselli, circa il fenomeno dell’associazionismo LIBERO E DEMOCRATICO, si debba mostrare apprezzamento….. è un dato di fatto che vede la nostra concordanza.

Che la risposta in argomento, debba invece ritenersi esaustiva rispetto alle questioni d’insieme sollevate dall’on.le Deiana è invece un giudizio a cui non possiamo pervenire.

Se è infatti vero che il grosso delle accuse rivolte ad ASSODIPRO nella circostanza segnalata dall’on.le Deiana viene smentito, è altrettanto vero che nessuna risposta esplicita è stata data in relazione alla indebita e arbitraria classificazione sindacale del sodalizio.

Che poi della questione Teulada, correlata alla lettera-articolo  pubblicata dal Nuovo Giornale dei Militari sia stata informata la Procura Militare, per quanto riguarda ASSODIPRO ….il fatto non turba la sua serenità. E’ e resta parte offesa, in giudizi causati da equivoci e valutazioni che per bene che vada possono trovare riscontro nell’assurdo e nella temeraria superficialità umana.

                                                                                                   AS.SO.DI.PRO.
Il Presidente
Emilio Ammiraglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *