• Consiglio Stato,  Convegni,  Corte Costituzionale,  Euromil,  Giustizia,  Parlamento Europeo,  Parlamento Italiano,  Politica,  Sindacato

    Convegno le nuove libertà sindacali fra militari

    Importante Convegno sulle nuove libertà sindacali fra militari. Dopo la Sentenza della Corte Costituzionale 120/08 sul ricorso presentato da Assodipro si è sancita l’incostituzionalità del divieto posto ai militari di costituire sindacati. Nella pronuncia si è affermato, sia pure con delle accortezze, non può essere inibito al militare di rappresentare i diritti per nome e proprio conto. La Rappresentanza militare interna alle amministrazioni non può essere considerata “parte sociale” indipendente, capace di tutelare il personale rappresentato.  Sulla base di questo nuovo assunto il Ministro della Difesa ha emanato una Circolare dopo aver sentito il parere del Consiglio di Stato. Allo stesso tempo,  in Commissione Difesa è partito il dibattito su…

  • Associazione,  Difesa,  Politica,  Sindacato

    Diritti dei Militari – Addio all’orario di lavoro!

    L’orario di lavoro è già stato eliminato, da un punto di vista legislativo, con due provvedimenti entrati in vigore nel 2001. Finora però tali provvedimenti non hanno trovato ancora una piena applicazione per motivi connessi sostanzialmente alla copertura finanziaria. Le norme citate sono le seguenti: Decreto Legislativo 8 maggio 2001, n. 215 Gazzetta Ufficiale n. 133 del 11 giugno 2001 – Supplemento Ordinario n. 142 Art. 29 co. 4. Al personale impiegato in servizi armati e non, al quale non sia possibile concedere recuperi compensativi prima del trasferimento ad altro ente ovvero per imprescindibili esigenze funzionali, puo’ essere corrisposto, in luogo delle predette giornate di recupero, il compenso di alta…

  • Associazione,  Parlamento Europeo,  Rappresentanza militare,  Sindacato

    Ricorso alla CEDU di As.So.Di.Pro ed altri

    COMUNICATO STAMPA ASSODIPRO ED ALTRI RICORRONO ALLA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO IN RELAZIONE AI DIVIETI IMPOSTI AI MILITARI ITALIANI DI COSTITUIRE ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI A CARATTERE SINDACALE O ADERIRE AD ALTRE ASSOCIAZIONI SINDACALI. Il d.lgs. 15 marzo 2010, n. 66, denominato “Codice dell’ordinamento militare”, costituisce il corpus normativo di riferimento per l’ordinamento militare e detta, tra l’altro, anche la disciplina in materia di libertà sindacale degli appartenenti alle Forze armate. Al suo interno è peraltro confluita la previgente l. 11 luglio 1978, n. 382, la quale conteneva analoghe disposizioni. Ai sensi dell’art. 1475, comma 4, del d.lgs. 15 marzo 2010, n. 66, “i militari non possono esercitare il diritto di…

  • Rappresentanza militare,  Sindacato

    Sindacato per i militari, un altro rinvio alla Corte Costituzionale

    infodifesa.it SINDACATO PER I MILITARI, UN ALTRO RINVIO ALLA CORTE COSTITUZIONALE. E’ ORA DI RICONOSCERE IL DIRITTO ASSOCIATIVO ALLE FORZE ARMATE? – Infodifesa: Redazione web – L’antinomia tra l’art. 1475, comma 2, del d.lgs. 66/2010, che vieta in radice ai militari di “costituire associazioni professionali a carattere sindacale”, nonché di “aderire ad altre associazioni sindacali” e gli artt. 11 e 14 della Cedu, come interpretati dalla Corte di Strasburgo, è ritenuta anche dal T.A.R. Veneto, netta, evidente e non superabile in via interpretativa. La questione è stata già rimessa alla Corte Costituzionale, dal Consiglio di Stato, sez. IV, con ordinanza del 4 maggio 2017, n. 2043, con la quale, appunto,…

  • Marina militare,  Rappresentanza militare,  Sindacato

    I vertici e la Difesa sostengano richieste marinai

    ofcs.report “I vertici e la Difesa sostengano richieste marinai” da OFCS Report – I vertici delle forze armate e della Difesa sostengano, durante la concertazione economica-normativa, le richieste dei marinai. E’ l’appello che arriva dalla rappresentanza Cocer Marina proprio nel giorno della ricorrenza di Santa Barbara, patrona della Marina Militare. Una richiesta giunta “al termine degli incontri avuti con il personale della sede di Taranto e Brindisi”, durante i quali il Cocer  ha formulato “un fervido augurio di Buon vento alla F.A. ed a tutti i marinai! Un vento – si legge in una nota – che negli ultimi anni si è trasformato in tempesta per il personale, mettendo a dura prova…

  • Marina militare,  Rappresentanza militare,  Salute,  Sindacato

    Taranto, salute a rischio per i militari della guardia costiera

    ofcs.report Taranto, salute a rischio per i militari della guardia costiera da OFCS Report – Salute a rischio per i militari della Guardia costiera e della Marina di Taranto. La denuncia arriva dai delegati Cocer che si dicono preoccupati per la vicinanza del distaccamento portuale con i luoghi di sversamento di agenti inquinanti. Una situazione preoccupante che ha portato anche ad una interrogazione parlamentare. In pericolo alcune famiglie che vivono nella zona, oltre che i militari stessi che nell’area si recano per usufruire della mensa. Ma non solo. Nel distaccamento portuale si trovano anche gli alloggi di quei militari che frequentano i corsi. Una situazione definita invivibile a causa delle…

  • Associazione,  Parlamento Europeo,  Rappresentanza militare,  Sindacato

    As.So.Di.Pro a confronto con l’On.le G. Crema

    Associazione Solidarietà Diritto e Progresso Comunicato Stampa L’As.So.Di.Pro a confronto con l’On.le G. Crema dello Sdi/Rnp In un clima di rinnovata amicizia fra coloro che  nel passato hanno condiviso comuni impegni a favore della emancipazione democratica della società militare, si è svolto lo scorso 06 giugno un importante incontro (richiesto dalla Presidenza Nazionale di ASSODIPRO) fra l’ON.le G. Crema dello  S.D.I./R.N.P , membro della Commissione Difesa della Camera dei Deputati e il Presidente Nazionale del sodalizio Emilio Ammiraglia, accompagnato per la circostanza dal direttore del NGDM D.ssa Antonella Manotti. Il Presidente Nazionale di Assodipro, Emilio Ammiraglia nel ricordare all’On.le G.Crema l’importante contributo storico offerto dai socialisti  in occasione delle vicende che…

  • Associazione,  Parlamento Europeo,  Rappresentanza militare,  Sindacato

    Scandalo sullo spionaggio fiscale

    L’ultimo scandalo sullo spionaggio fiscale ha evidenziato lesigenza  di democratizzare compiutamente i comparti difesa e sicurezza dello Stato rendendoli realmente trasparenti e affidabili di Alberto Tuzzi Il recente scandalo delle intercettazioni finanziarie e spionaggio fiscale, ha riportato drammaticamente alla ribalta nazionale limportanza, per la democrazia nel nostro Paese, della trasparenza delle istituzioni e della fedeltà democratica dei suoi servitori. Si stava ancora discutendo dellultimo scandalo, che ha coinvolto il SISMI e il suo direttore Pollari, che già un nuovo episodio illecito vede coinvolti funzionari e militari corrotti dellufficio delle entrate. La classe politica si è fortemente indignata, definendo quest’ultima operazione un duro colpo per la società democratica. Questo ennesimo episodio…

  • Difesa,  Rappresentanza militare,  Sindacato

    Uso dell’abito civile fuori dall’orario di servizio

    Aeronautica militare: Uso dell’abito civile fuori dall’orario di servizio. “Quando un ordine militare diventa arbitrio nell’azione di comando” Legge 382/78 art. 5 comma 3°, testualmente recita che il regolamento di disciplina deve prevedere la sua applicazione nei confronti dei militari che si trovino in una delle seguenti condizioni: a) svolgono attività di servizio; b) sono in luoghi militari o comunque destinati al servizio; c) indossino l’uniforme; d) si qualificano, in relazione a compiti di servizio, come militari o si rivolgono ad altri militari in divisa o che si qualificano come tali. Al comma 6 dello stesso articolo, testualmente recita: “l’uso dell’abito civile è consentito fuori dei luoghi militari, durante le…

  • Associazione,  Difesa,  Parlamento Europeo,  Rappresentanza militare,  Sindacato

    L’alternanza della conservazione

    “IL MINISTRO DELLA DIFESA INCONTRA IL COCER X° MANDATO” Le riforme politiche attuate nell’ultimo decennio ci stanno abituando all’alternanza politica, ossia un mandato governa una coalizione e l’altro chi prima era all’opposizione, se non si è governato bene e i cittadini attuano il cambiamento con il voto. Questo nuovo sistema democratico di rappresentatività, voluto e sostenuto dai cittadini, si è potuto instaurare dopo la caduta del muro di Berlino, dopo la fine dell’impero democristiano e dopo la pulizia politica attuata dai magistrati con l’operazione “mani pulite”. I cittadini, tuttavia, si aspettavano dalla politica dell’alternanza maggiore chiarezza, trasparenza e, soprattutto, linee politiche alternative per poter meglio scegliere quali partiti mandare al…