• Difesa,  Forze di polizia

    Il ruolo d’onore: le regole per l’iscrizione e l’avanzamento

    Sulla base delle disposizioni contenute e richiamate da ultimo dall’art.804 del D. Lgs 15 marzo 2010, n. 66, gli ufficiali, i sottufficiali, i militari e i graduati di truppa dell’Esercito, della Marina, dell’Aeronautica, del Corpo della Guardia di finanza e del Corpo della polizia penitenziaria, collocati in congedo assoluto perché riconosciuti permanentemente inabili al servizio militare per mutilazioni o invalidità riportate per causa di servizio e che siano titolari di pensione privilegiata delle prime otto categorie, sono iscritti d’ufficio nei ruoli d’onore corrispondenti per ciascuna Forza armata. Lo stato giuridico e l’avanzamento fu poi regolato: per gli ufficiali delle FFAA: dalle leggi 10 aprile 1954, n. 113 e 16 ottobre…

  • Difesa,  Forze di polizia

    Vittime del dovere: Rivalutazione Assegno Vitaliazio

    Il Ministero della Difesa precisa Con nota del 31 maggio il Ministero della Difesa/ PREVIMIL ha evidenziato come continuino a pervenire istanze prodotte da vittime del dovere o equiparati e dai loro eredi anche attraverso associazioni di categoria volte alla rivalutazione dell’assegno vitalizio già in godimento, alla luce della sentenza della Corte di Cassazione n. 7761/2017, con la quale le Sezioni Unite hanno ritenuto equiparare gli importi degli assegni in godimento di tali soggetti a quelli previsti per le vittime del terrorismo (euro 500 mensili) Nella circostanza il Ministero nell’osservare come la sentenza fa riferimento a giurisprudenza del Consiglio di Stato ormai superata, ha osservato come lo stesso Consiglio, mutando…

  • Esercito

    Diritto allo studio: il Capo di SME risponde

    E’ stata a suo tempo pubblicizzata la delibera relativa alla difforme applicazione delle norme relative al “diritto allo studio” con particolare riferimento alla forfetizzazione delle ore da decurtare in caso di fruizione delle quattro giornate precedenti gli esami, diritto previsto dall’art. 16, del D.P.R. n.163/02 “Recepimento dello schema di concertazione per le  Forze armate relativo al quadriennio normativo 2002-2005 ed al biennio economico 2002-2003.” Abbiamo ricordato che l’introduzione di norme volte a favorire il diritto allo studio è, di fatto, una estensione al personale militare di norme già esistenti nella Polizia di Stato. Tale norma prevede che, per  la preparazione ad esami universitari o post universitari e nell’ambito delle 150…

  • Difesa

    “Equo indennizzo”, materia misteriosa per il Ministero della Difesa

    Equo Indennizzo: – Il Tar del Lazio Sezione II^ interpretando il disposto Legislativo di cui all’art. 22, comma 27 della Legge 724/1994, ha affermato che il trattamento economico stipendiale a cui far riferimento per la base di calcolo dell’Equo Indennizzo è quello in godimento all’atto della presentazione della domanda di attribuzione dell’Equo Indennizzo e, non già quella iniziale di presentazione della domanda per il riconoscimento della Causa di Servizio“. Questo è quanto deciso, in accoglimento della tesi di un Sottufficiale della Guardia di Finanza. “EQUO INDENNIZZO”,  MATERIA MISTERIOSA PER IL MINISTERO DELLA DIFESA. Da molti anni è sempre stato un argomento molto discusso e controverso nell’ambito del Ministero della Difesa, infatti nel passato, tantissime sono…

  • Difesa

    Le dolenti "note": lo dice la parola stessa…

    Qualche tempo fa il Giornale dei Militari, ha pubblicato una circolare del Ministero Difesa, inviata dalla DGPM a tutti i comandi/enti dipendenti, titolando così: Scarso rendimento? Direttive di Persomil per il “licenziamento’ del personale. Ecco, sobbalzando ml sono detto; si continua a scendere sempre più In basso: sono forse, queste le regole con cui s’intende migliorare la vita del militari? Certamente, è in atto una continua Involuzione, qualcuno, ora, forse capirà ed inizierà ad opporsi a questo continuo regresso, perpetrato da anni e determinato da retrive regolamentazioni che, nel tempo, si * sono via via succedute. In verità, nel frattempo, dl quanto auspicato nulla si è verificato: non c’è stata…

  • Difesa

    Rapporto As.So.Di.Pro.: Sulla condizione del Personale Militare

    Che lo stato di salute della condizione del personale militare fosse precario era noto a tutti; che chi chiamato a porvi rimedio nell’insieme dei vari soggetti istituzionali (Parlamento, Governo, forze politiche) che concorrono alla soluzione della durevole questione continuasse a pensare che il limite della sopportazione dei militari rispetto ad ogni evidente indifferenza fosse ancora lontano dal manifestarsi nelle forme e con le regole democratiche del nostro ordinamento è questione che desta grande amarezza e sicura incredulità. E’ questione che ci fa riflettere su ciò che la condizione militare era nei remoti anni ’70 quando assunse rilevanza sociale tanto da sfociare in atti parlamentari con l’approvazione nel 1978 della ormai…

  • Aeronautica militare,  Associazione,  Difesa,  Politica

    I movimenti del personale dell’ex 14° G.R.A.M. di Potenza Picena

    ASSOCIAZIONE SOLIDARIETA’ DIRITTO E PROGRESSO Dei problemi, legati ai trasferimenti del personale dell’ex 14° Gruppo Radar di Potenza Picena (MC) ci siamo occupati nel passato per ricordare la situazione di disagio in cui versavano tutti quei militari che per ragioni personali e comunque obiettive, connesse ad esigenze di famiglia non semplicisticamente superabili erano  costretti ad una dura vita da pendolari per le nuove destinazioni d’impiego (Ferrara ecc….) e al contrario per il rientro in famiglia dopo ogni turno di servizio. Abbiamo anche dato conto, ai nostri lettori, delle preoccupazioni  che assillavano quanti, in attesa di ulteriori e definitivi trasferimenti, erano rimasti a disposizione dell’Amm.ne Aeronautica presso lo stralcio del disciolto…

  • Associazione,  Difesa

    I movimenti del personale dell'ex 14° G.R.A.M. di Potenza Picena

    ASSOCIAZIONE SOLIDARIETA’ DIRITTO E PROGRESSO Dei problemi, legati ai trasferimenti del personale dell’ex 14° Gruppo Radar di Potenza Picena (MC) ci siamo occupati nel passato per ricordare la situazione di disagio in cui versavano tutti quei militari che per ragioni personali e comunque obiettive, connesse ad esigenze di famiglia non semplicisticamente superabili erano  costretti ad una dura vita da pendolari per le nuove destinazioni d’impiego (Ferrara ecc….) e al contrario per il rientro in famiglia dopo ogni turno di servizio. Abbiamo anche dato conto, ai nostri lettori, delle preoccupazioni  che assillavano quanti, in attesa di ulteriori e definitivi trasferimenti, erano rimasti a disposizione dell’Amm.ne Aeronautica presso lo stralcio del disciolto…

  • Difesa

    Diritti dei Militari – Addio all'orario di lavoro!

    L’orario di lavoro è già stato eliminato, da un punto di vista legislativo, con due provvedimenti entrati in vigore nel 2001. Finora però tali provvedimenti non hanno trovato ancora una piena applicazione per motivi connessi sostanzialmente alla copertura finanziaria. Le norme citate sono le seguenti: Decreto Legislativo 8 maggio 2001, n. 215 Gazzetta Ufficiale n. 133 del 11 giugno 2001 – Supplemento Ordinario n. 142 Art. 29 co. 4. Al personale impiegato in servizi armati e non, al quale non sia possibile concedere recuperi compensativi prima del trasferimento ad altro ente ovvero per imprescindibili esigenze funzionali, puo’ essere corrisposto, in luogo delle predette giornate di recupero, il compenso di alta…

  • Associazione,  Difesa,  Politica,  Sindacato

    Diritti dei Militari – Addio all’orario di lavoro!

    L’orario di lavoro è già stato eliminato, da un punto di vista legislativo, con due provvedimenti entrati in vigore nel 2001. Finora però tali provvedimenti non hanno trovato ancora una piena applicazione per motivi connessi sostanzialmente alla copertura finanziaria. Le norme citate sono le seguenti: Decreto Legislativo 8 maggio 2001, n. 215 Gazzetta Ufficiale n. 133 del 11 giugno 2001 – Supplemento Ordinario n. 142 Art. 29 co. 4. Al personale impiegato in servizi armati e non, al quale non sia possibile concedere recuperi compensativi prima del trasferimento ad altro ente ovvero per imprescindibili esigenze funzionali, puo’ essere corrisposto, in luogo delle predette giornate di recupero, il compenso di alta…