Politica

L’As.So.Di.Pro incontra "la Margherita”

Sulla scorta degli impegni assunti lo scorso luglio dall’On.le Franco Marini circa la necessità di definire stabili relazioni politiche con ASSODIPRO, mediante apposito comitato, il giorno 27 novembre presso la sede del Gruppo Parlamentare della Margherita , la Segreteria del sodalizio (Tuzzi, Ammiraglia, Miceli)  si è incontrata con i referenti Parlamentari On.li Molinari e Carbonella componenti del suddetto comitato.
Oggetto dell’incontro, l’individuazione di un metodo di lavoro, idoneo a valorizzare in sede politica, la condizione militare attraverso il contributo delle libere formazioni associative.
Ai Parlamentari della Margherita, il Segretario Generale di ASSODIPRO Alberto Tuzzi ha illustrato la natura e le finalità del sodalizio, nonché la sua appartenenza all’EUROMIL, quale riferimento europeo di 500.000 militari, iscritti ad associazioni e sindacati presenti in 19 Stati membri della Comunità Europea.
Relativamente alle tematiche nazionali, sono stati esaminati i problemi dell’ostracismo cui sono fatte oggetto diverse Associazioni e ASSODIPRO fra queste, da parte della burocrazia militare attraverso operazioni di deformazione della natura sociale dei sodalizi in parola e accostamenti a formazioni sociali di carattere sindacale, interdette all’appartenenza e alla costituzione ai militari in servizio attivo attraverso i divieti di cui all’art.8 della L.382/78.
A dimostrazione della deviante iniziativa della burocrazia militare, attuata attraverso comunicazioni riservate e richieste intimidatorie è stato ricordato che ASSODIPRO sin dalla sua costituzione e più esattamente nell’anno 1993 è stata sottoposta al vaglio di legalità da parte dello S.M.D. e dal Ministro della Difesa dell’epoca da cui è scaturita la concordanza circa la mancanza di elementi obiettivi per considerare illegittima l’Associazione in oggetto (ASSODIPRO).
In riferimento all’accaduto e allo scopo di ripristinare la giusta informazione circa i connotati veri che caratterizzano le formazioni sociali richiamate nelle comunicazioni riservate di cui sopra, erroneamente,pretestuosamente e arbitrariamente qualificate come sindacali, gli On.li Molinari e Carbonella hanno garantito appropriate azioni politiche nelle competenti sedi parlamentari.
Sullo strumento di tutela dei militari (RR.MM – Rappresentanze Militari), sulla sua evoluzione verso forme che possano comprendere anche il diritto associativo i rappresentanti della Margherita nel mostrare interesse per le ipotesi esposte da ASSODIPRO, che in sintesi armonizzano su due livelli funzioni e rappresentanza dei soggetti di tutela (RR.MM. e Associazioni Professionali) allo scopo di contemperare le esigenze dell’Amm.ne Militare e quelle del personale, hanno preannunciato che alla Camera dei Deputati i gruppi del CentroSinistra opereranno per la presentazione di un d.d.l. unitario e che in funzione di ciò potranno essere riproposte le questioni relative alle libertà associative.
In relazione alla questione della indennità operativa/pensionabile da introdurre nel meccanismo di calcolo della liquidazione del personale delle FF.AA. e delle FF.PP. sono state esaminate le proposte di legge presentate in Parlamento (Senato-Manfredi e Camera-Lavagnini, Ascierto) nonché le argomentazioni del Governo circa  le risorse economiche da reperire per portare a soluzione il problema della liquidazione delle indennità richiamate.
Ai Parlamentari interlocutori il Segretario Gen.le Agg.to di ASSODIPRO Emilio Ammiraglia ha illustrato il contributo offerto dal sodalizio e dal Nuovo Giornale dei Militari per la soluzione del problema (petizione popolare) e la richiesta di una concreta attenzione verso lo stesso, in ragione delle legittime aspettative del personale militare.
Gli On.li Molinari e Carbonella hanno garantito che sulla questione il contributo della Margherita sarà corrispondente alle esigenze rappresentate.
Riordino dei ruoli dei Sott.li, parametrazione, adeguamenti economici  in linea con gli omologhi europei e attenzione verso la componente dei giovani volontari, sono ulteriori argomenti trattati nell’incontro verso i quali si è concordato di procedere con successive riunioni di approfondimento; allo scopo la Segreteria  Nazionale di ASSODIPRO fornirà materiale, valutazioni e proposte, utili ad appropriate iniziative parlamentari.

                                                                                                AS.SO.DI.PRO
Il Segretario Generale
Alberto Tuzzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *