Ricorsi

Ricorso rivalutazione pensioni

Con comunicato dello scorso 2 giugno, è stata resa informazione agli associati della intervenuta adozione del D.L. 21.05.2015, n.65, con il quale il Governo ritiene di aver dato “attuazione ai principi enunciati nella sentenza della Corte costituzionale n. 70 del 2015”.

S’è già anticipato come la decisione dell’Esecutivo, di non procedere al rimborso integrale di quanto sarebbe dovuto a tutti i pensionati a seguito dell’intervento della Consulta, non sembri conforme alla suddetta decisione e, più in generale, ai principi emergenti dalla giurisprudenza del Giudice delle leggi in materia di rivalutazione automatica dei trattamenti pensionistici.

Le norme adottate dal Governo, tuttavia, non sono ancora definitive, in quanto contenute in un decreto legge che dovrà essere esaminato e che potrebbe essere ancora modificato dal Parlamento in sede di conversione (da attuare entro il prossimo mese di luglio).

Si rende, pertanto, opportuno attendere la legge di conversione, onde evitare di dar corso ad iniziative che potrebbero essere superate o inficiate dagli eventi.

As.So.Di.Pro. fornirà le ulteriori informazioni e indicazioni utili circa il da farsi, non appena il quadro normativo di riferimento sarà definitivo.

Nel frattempo, gli associati potranno segnalare, sin d’ora, il proprio interesse a partecipare all’azione eventualmente da proporre, inviando una e-mail al recapito nazionale dell’Associazione

assodipro@assodipro.org

Il Presidente Nazionale
Emilio Ammiraglia 

Roma 19 Giugno 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *