• Difesa

    Le dolenti "note": lo dice la parola stessa…

    Qualche tempo fa il Giornale dei Militari, ha pubblicato una circolare del Ministero Difesa, inviata dalla DGPM a tutti i comandi/enti dipendenti, titolando così: Scarso rendimento? Direttive di Persomil per il “licenziamento’ del personale. Ecco, sobbalzando ml sono detto; si continua a scendere sempre più In basso: sono forse, queste le regole con cui s’intende migliorare la vita del militari? Certamente, è in atto una continua Involuzione, qualcuno, ora, forse capirà ed inizierà ad opporsi a questo continuo regresso, perpetrato da anni e determinato da retrive regolamentazioni che, nel tempo, si * sono via via succedute. In verità, nel frattempo, dl quanto auspicato nulla si è verificato: non c’è stata…

  • Società

    Il mestiere dei sarti

    Essere vestiti secondo i propri gusti e a seconda delle circostanze prima che essere una manifestazione di autonomia decisionale e la risposta ad uno stato di necessità è un fatto di riconosciuta libertà!. Sembrerà superfluo ricordare ai nostri lettori che fra le tante libertà conquistate dall’uomo vi sia appunto quella di vestirsi a proprio piacimento. No! non è esercizio retorico o superfluo se si riflette sul fatto che una volta, non tanto tempo fa vestivamo tutti ……alla marinara. Essere vestiti da altri e in assenza di consenso è stato un infelice e inutile arbitrio, ovvero l’ esercizio di una costrizione equivalente al far indossare una camicia di forza. Si può…

  • Associazione,  Giustizia

    Equo indennizzo: materia misteriosa per il ministero della difesa

    Equo Indennizzo: Il Tar del Lazio Sezione II^ interpretando il disposto Legislativo di cui all’art. 22, comma 27 della Legge 724/1994, ha affermato che il trattamento economico stipendiale a cui far riferimento per la base di calcolo dell’Equo Indennizzo è quello in godimento all’atto della presentazione della domanda di attribuzione dell’Equo Indennizzo e, non già quella iniziale di presentazione della domanda per il riconoscimento della Causa di Servizio”. Questo è quanto deciso, in accoglimento della tesi di un Sottufficiale della Guardia di Finanza. “EQUO INDENNIZZO”,  MATERIA MISTERIOSA PER IL MINISTERO DELLA DIFESA. Da molti anni è sempre stato un argomento molto discusso e controverso nell’ambito del Ministero della Difesa, infatti nel passato, tantissime sono…

  • Uncategorized

    Assegno di incollocabilità, ancora un'importante vittoria di As.So.Di.Pro.!

    Importante sentenza della CORTE DEI CONTI di BARI che ribaltando la tesi dell’Amministrazione della Difesa e degli annessi Organismi Sanitari, ha dato ragione ad un nostro Socio di AS.SO.DI.PRO. della Sezione di Taranto; pertanto, accogliendo nel merito il ricorso proposto, ha riconosciuto all’interessato il diritto a percepire l’ASSEGNO DI INCOLLOCABILITA’ex art. 104 del D.P.R. 1092/ 73, con relativa rivalutazione monetaria ed interessi legali come previsto per Legge. CRONISTORIA DEI FATTI Un socio del nostro Sodalizio collocato in congedo nel 1995 per infermità dipendente da causa di servizio cui era stata riconosciuta la corrispondente P.P.O. (Pensione Privilegiata Ordinaria), nel 1996 ha trovato per caso sul Nuovo Giornale dei Militari, cui era…

  • Consiglio Stato,  Difesa,  Giustizia,  Ricorsi

    Giustizia: pur di non dare ragione ad un Carabiniere, due sezioni del Consiglio di Stato si sconfessano a vicenda

    grnet.it   Roma, 23 nov – (di Cleto Iafrate) Il “Davide” della vicenda di cui ci occuperemo di seguito è un giovane carabiniere, di quelli che nella scala gerarchica è collocato agli ultimi posti e, pertanto, come il pastorello del racconto biblico, è impiegato per lo più in compiti esecutivi e certamente non di concetto. Il carabiniere, vedendosi respinta una istanza di trasferimento, presenta prima un ricorso gerarchico – anch’esso rigettato – e, successivamente, un ricorso straordinario al Presidente della Repubblica. Nell’ambito del ricorso gerarchico, per dimostrare la fondatezza dei motivi addotti, estrae copia di atti d’ufficio conservati nel carteggio ordinario della stazione nella quale presta servizio. Atti, quindi, che…

  • Carabinieri,  Difesa,  Giustizia,  Politica,  Ricorsi

    La fine dell’Arma dei Carabinieri – Parte seconda

    grnet.it Roma, 2 giu – (di Giorgio Carta) – [ Leggi la prima parte]. “Stia comodamente sugli attenti e mi illustri il suo problema” è ciò che si sente ordinare un appuntato scelto dei Carabinieri a Roma da un colonnello stravaccato nella poltrona del proprio ufficio. Accanto a lui, un maggiore, accomodato su un’altra poltrona, assiste divertito alla deprimente scena. Il graduato ha chiesto di conferire col colonnello per conoscere la ragione per cui gli vietano di uscire in turno col suo abituale collega ed ora i due ufficiali superiori si prendono la loro rivincita. L’appuntato, padre di due bimbi, chiede spiegazioni rimanendo marziale sugli attenti ed, alla fine dell’esposizione,…

  • Associazione,  Giustizia,  Ricorsi

    As.So.Di.Pro. : Il rendiconto di un intenso anno di attività

    Nota del presidente della Associazione Solidarietà Diritto  e Progresso. Avevamo affidato al 2012 la programmazione della celebrazione del ventennale della fondazione del sodalizio da svolgersi su più manifestazioni e l’impegno a radicare presso la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo un nuovo contenzioso al fine di vedere applicate ai militari italiani le previsioni legislative europee in tema di diritti associativi e sindacali. Sapevamo inoltre che, relativamente alle cause di Equa Riparazione già proposte presso la Corte d’Appello di Roma, per assistere alla celebrazione delle stesse, dovevamo attendere, in ragione del conflitto di attribuzione territoriale insorto nel 2010 dopo il noto intervento della Cassazione,il pronunciamento della Corte Costituzionale, utile ad individuare definitivamente…

  • Uncategorized

    "A proposito di….. trattamento di missione"

    By Vincenzo MOCCIA  Ho letto “l’Atto di Sindacato Ispettivo n.4-00667” presentato da BULGARELLI al Ministro della difesa per sapere se fosse a conoscenza della circolare interna, a firma del Sottocapo di Stato maggiore dell’Aeronautica. Tale circolare stabilisce, in primis, la sistemazione in strutture militari, del personale inviato in missione. Questo problema l’avevo già sollevato ad aprile u.s., in occasione dell’invio a visita straordinaria all’I.M.L. di Roma, in quanto, dopo aver prenotato l’albergo “convenzionato”, mi sono ritrovato, d’imperio, aggregato presso l’aeroporto di Centocelle. Norme alla mano, ho contestato, a caldo, ricordando al Comandante la gerarchia delle Norme e, quindi, una circolare emanata dallo Stato maggiore non può contrapporsi alla legge; e…

  • Associazione,  Difesa,  Giustizia,  Politica

    Convegno su “Giustizia e Diritti” – Quale futuro per le Forze Armate Europee

    Roma 1 Marzo 2005 – Questo convegno su Giustizia e Diritti dello specifico militare si svolge in un momento storico politico molto particolare per la vita della Repubblica Italiana e  della Comunità europea. Nelle vicende di politica internazionale che hanno caratterizzato questo inizio di secolo, è fortemente evidente l’influenza che gli strumenti militari hanno nella definizione degli orientamenti economici, sociali,  culturali e istituzionali dell’intero pianeta. Oggi, forse più di ieri, la politica dei singoli stati è improntata su una supremazia militare e sulla capacità di influenzare le scelte di organizzazione sociale, statuale e legislativa fino a porre in essere, attraverso essa,  uno stato permanente di “assedio”  delle istituzioni e degli…