• Convegni

    Relazione del Presidente di As.So.Di.Pro. al Convegno “Le nuove libertà sindacali fra i militari dopo la sentenza della Corte Costituzionale”

    2 Marzo 2019 Tweet Signori buongiorno, sono particolarmente onorato di parlare a nome e per conto di Assodipro, una associazione che nell’arco dei suoi 27 anni di vita, ha contribuito fortemente all’affermazione dei diritti politici dei militari italiani attraverso una costante e qualificata presenza in ogni situazione dove c’era bisogno di sostegno sia economico sia umano sia professionale. Una associazione nata sulla scia delle disavventure di alcuni militari che avevano avuto la sola colpa di chiedere con forza e determinazione il sacrosanto diritto ad essere riconosciuti prima che militari, cittadini di uno stato, vincolati al dettato costituzionale e in piena aderenza ai valori fondanti della Repubblica Italiana. Cittadini militari che…

  • Difesa

    Rapporto As.So.Di.Pro.: Sulla condizione del Personale Militare

    Che lo stato di salute della condizione del personale militare fosse precario era noto a tutti; che chi chiamato a porvi rimedio nell’insieme dei vari soggetti istituzionali (Parlamento, Governo, forze politiche) che concorrono alla soluzione della durevole questione continuasse a pensare che il limite della sopportazione dei militari rispetto ad ogni evidente indifferenza fosse ancora lontano dal manifestarsi nelle forme e con le regole democratiche del nostro ordinamento è questione che desta grande amarezza e sicura incredulità. E’ questione che ci fa riflettere su ciò che la condizione militare era nei remoti anni ’70 quando assunse rilevanza sociale tanto da sfociare in atti parlamentari con l’approvazione nel 1978 della ormai…

  • Difesa,  Politica

    Audizione C. 5569 e C. 4740 – Testo Audizione CSMD Gen. Biagio Abrate

    link alla fonte | scarica il documento in PDF   Atto a cui si riferisce: Audizione del Capo di stato maggiore della Difesa, generale Biagio Abrate, nell’ambito dell’esame del disegno di legge C. 5569 Governo, approvato dal Senato e C. 4740 Reguzzoni, recante «Delega al Governo per la revisione dello strumento militare nazionale e norme sulla medesima materia». PRESIDENTE. L’ordine del giorno reca, ai sensi dell’articolo 143, comma 2, del Regolamento, l’audizione del Capo di stato maggiore della Difesa, generale Biagio Abrate, nell’ambito dell’esame del disegno di legge C. 5569, approvato dal Senato, recante «Delega al Governo per la revisione dello strumento militare nazionale e norme sulla medesima materia» e…

  • Difesa

    Seguito dell'audizione del Ministro della difesa sulle linee di indirizzo per la revisione dello strumento militare.

    link alla fonte | scarica il documento in PDF Atto a cui si riferisce: Seguito dell’audizione del Ministro della difesa sulle linee di indirizzo per la revisione dello strumento militare. PRESIDENTE. L’ordine del giorno reca, ai sensi dell’articolo 143, comma 2, del Regolamento, il seguito dell’audizione del Ministro della difesa sulle linee di indirizzo per la revisione dello strumento militare. Porgo, quindi, il benvenuto al presidente della 4a Commissione del Senato, senatore Cantoni, e ai senatori presenti, e formulo altresì un sentito ringraziamento al Ministro Di Paola, che nuovamente oggi ci dimostra la sua disponibilità partecipando al seguito dell’audizione iniziata il 15 febbraio scorso. Ricordo che nella scorsa seduta si…

  • Difesa

    Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA – S.4/08697

    Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA link alla fonte   Atto a cui si riferisce: S.4/08697 [Sul comparto militare]   Atto Senato Interrogazione a risposta scritta 4-08697 presentata da MARIA IDA GERMONTANI martedì 20 novembre 2012, seduta n.837 GERMONTANI – Ai Ministri della difesa, dell’interno e dell’economia e delle finanze – Premesso che: sempre più spesso la cronaca registra eccessi di spesa da parte dell’amministrazione dello Stato o delle amministrazioni locali; la cattiva gestione del denaro pubblico ha ricadute significative sui servizi ai cittadini; il decreto-legge n. 95 del 2012, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 135 del 2012, recante “Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei…

  • Convegni,  Difesa

    Giustizia e diritti, quale futuro per le forze armate in europa?

    Giustizia e diritti, quale futuro per le forze armate in europa? Convegno a Roma il 1 marzo 2005 Entro qualche giorno saremo in grado di pubblicare gli atti del convegno nazionale tenutosi a Roma, presso la Sala dell’Europarlamento. Buona e’ stata la partecipazione del pubblico, anche se come sempre i colleghi che lavorano a Roma e dintorni fanno fatica a partecipare agli eventi importanti per tutti noi, che si svolgono nella capitale! Molti sono coloro che sono venuti da lontano, Puglia, Veneto ecc. Al completo, invece, è stata la partecipazione degli ospiti invitati. Vedi: le altre foto del convegno Atti del convegno  

  • Difesa

    Riforma del codice penale militare

    As.So.Di.Pro. Via Savona 6 – 00182 Roma Tel/Fax 06 70304885 E-Mail: assodipro@assodipro.org www.militari.org – www.assodipro.org Riforma del codice penale militare L’Associazione, da sempre in prima linea per la salvaguardia dei diritti fondamentali dei cittadini in uniforme, con la presente cerca di sensibilizzare le coscienze di tutti noi circa l’attuale riforma del codice penale militare. Riforma che è stata già non poco criticata da ogni fonte giornalistica e di quanti hanno a cuore le libertà individuali. Di seguito l’approfondimento e alcuni documenti di interesse. Questo articolo e’ stato pubblicato anche su questa pagina web: http://www.militari.org/2005/riforma_codici_militari_02022005.htm Mentre qui trovate il testo del disegno di legge di riforma del codice penale militare: http://www.militari.org/2005/riforma_codici%20militari_ddl_nr_5433.pdf…

  • Associazione,  Consiglio Stato,  Rappresentanza militare

    Accesso agli atti: sconfitta nel giudizio di primo grado la D.G.P.M.

    ASSOCIAZIONE SOLIDARIETA’ DIRITTO E PROGRESSO SCONFITTA NEL GIUDIZIO DI PRIMO GRADO LA D.G.P.M. SULLA QUESTIONE DELLA NECESSARIA CONOSCENZA DEGLI ATTI DEL PROCEDIMENTO E DEI CRITERI DI VALUTAZIONE CONCRETAMENTE ADOTTATI. Con Ordinanza n. 4025/07 del 30 – 31 luglio 2007, il Consiglio di Stato, Sez IV^, ha sospeso l’efficacia della Sentenza 5273/07 del T.A.R. del Lazio, Sez. Prima bis. L’intervento dell’Ordinanza non elimina l’ipotesi di di inottemperanza dell’Amministrazione militare che, solo in data 30.07.2007, aveva provveduto ad indicare alla parte ricorrente le modalità di esecuzione della Sentenza del T.A.R.. La volontà di esecuzione manifestata dall’Amministrazione, comunque, fa ritenere vera l’esistenza degli atti richiesti dal Maresciallo COMELLINI; pertanto, il Consiglio di Stato,…

  • Associazione,  Rappresentanza militare

    Avanzamento:una chimera chiamata trasparenza

    Associazione Solidarietà Diritto e Progresso Forze Armate: ruolo marescialli – ruolo sergenti – ruolo graduati: Avanzamento: una chimera chiamata trasparenza Lo stato giuridico dei sottufficiali richiamato nella legge 599/1954 e successive modificazioni, forniscono una prima chiave di lettura sulla posizione dei medesimi relativo alla carriera militare. Con la suddetta legge, nelle Forze Armate si assisteva ad una forte sperequazioni riguardo all’avanzamento, infatti nell’Esercito e nella Marina Militare, normalmente dopo il corso di formazione iniziale, il graduato allievo sottufficiale veniva promosso in S.P.E. (servizio permanente effettivo con il grado di Sergente Maggiore), con anzianità di circa 4 – 5 anni di servizio; nell’Aeronautica Militare lo stesso allievo veniva promosso in SPE…

  • Associazione,  Parlamento Europeo,  Rappresentanza militare,  Sindacato

    Ricorso alla CEDU di As.So.Di.Pro ed altri

    COMUNICATO STAMPA ASSODIPRO ED ALTRI RICORRONO ALLA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO IN RELAZIONE AI DIVIETI IMPOSTI AI MILITARI ITALIANI DI COSTITUIRE ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI A CARATTERE SINDACALE O ADERIRE AD ALTRE ASSOCIAZIONI SINDACALI. Il d.lgs. 15 marzo 2010, n. 66, denominato “Codice dell’ordinamento militare”, costituisce il corpus normativo di riferimento per l’ordinamento militare e detta, tra l’altro, anche la disciplina in materia di libertà sindacale degli appartenenti alle Forze armate. Al suo interno è peraltro confluita la previgente l. 11 luglio 1978, n. 382, la quale conteneva analoghe disposizioni. Ai sensi dell’art. 1475, comma 4, del d.lgs. 15 marzo 2010, n. 66, “i militari non possono esercitare il diritto di…