• Difesa,  Forze di polizia

    Il ruolo d’onore: le regole per l’iscrizione e l’avanzamento

    Sulla base delle disposizioni contenute e richiamate da ultimo dall’art.804 del D. Lgs 15 marzo 2010, n. 66, gli ufficiali, i sottufficiali, i militari e i graduati di truppa dell’Esercito, della Marina, dell’Aeronautica, del Corpo della Guardia di finanza e del Corpo della polizia penitenziaria, collocati in congedo assoluto perché riconosciuti permanentemente inabili al servizio militare per mutilazioni o invalidità riportate per causa di servizio e che siano titolari di pensione privilegiata delle prime otto categorie, sono iscritti d’ufficio nei ruoli d’onore corrispondenti per ciascuna Forza armata. Lo stato giuridico e l’avanzamento fu poi regolato: per gli ufficiali delle FFAA: dalle leggi 10 aprile 1954, n. 113 e 16 ottobre…

  • Difesa,  Forze di polizia

    Vittime del dovere: Rivalutazione Assegno Vitaliazio

    Il Ministero della Difesa precisa Con nota del 31 maggio il Ministero della Difesa/ PREVIMIL ha evidenziato come continuino a pervenire istanze prodotte da vittime del dovere o equiparati e dai loro eredi anche attraverso associazioni di categoria volte alla rivalutazione dell’assegno vitalizio già in godimento, alla luce della sentenza della Corte di Cassazione n. 7761/2017, con la quale le Sezioni Unite hanno ritenuto equiparare gli importi degli assegni in godimento di tali soggetti a quelli previsti per le vittime del terrorismo (euro 500 mensili) Nella circostanza il Ministero nell’osservare come la sentenza fa riferimento a giurisprudenza del Consiglio di Stato ormai superata, ha osservato come lo stesso Consiglio, mutando…

  • Giustizia

    Assegno di incollocabilità, ancora un’importante vittoria di Assodipro!

    Importante sentenza della CORTE DEI CONTI di BARI che ribaltando la tesi dell’Amministrazione della Difesa e degli annessi Organismi Sanitari, ha dato ragione ad un nostro Socio di As.So.Di.Pro. Sezione di Taranto; pertanto, accogliendo nel merito il ricorso proposto, ha riconosciuto all’interessato il diritto a percepire l’ASSEGNO DI INCOLLOCABILITA’ex art. 104 del D.P.R. 1092/73, con relativa rivalutazione monetaria ed interessi legali come previsto per Legge. CRONISTORIA DEI FATTI Un socio del nostro Sodalizio collocato in congedo nel 1995 per infermità dipendente da causa di servizio cui era stata riconosciuta la corrispondente P.P.O. (Pensione Privilegiata Ordinaria), nel 1996 ha trovato per caso su “il nuovo Giornale dei Militari”, cui era abbonato,…

  • Pensioni

    Onda D'urto

    Ci risiamo. Come un vecchio ritornello sì ritorna a parlare di riforma delle pensioni. Le pressioni per intervenire sulla materia delle pensioni sono innumerevoli e variegate. Da una parte c’è la richiesta pressante della comunità europea, dall’altra vi è una precisa volontà del mondo imprenditoriale. Tutti, indistintamente, mirano ad alzare l’età pensionabile e, contestualmente, ad abbassare la reale entità economica delle pensioni stesse. Di fronte a questa enorme onda d’urto, la politica appare debole e non in grado di difendere la riforma già attuata, nonostante i cambiamenti apportati siano stati molto pesanti per il personale dei comparti Difesa e Sicurezza. Queste nuove richieste d’intervento legislativo nel settore delle pensioni, ci…

  • Difesa

    Numero verde del Centro Pensionistico dell’Esercito

    Si trascrive il foglio in data 23.3.1999 dell’Ispettorato Logistico dell’Esercito, riguardante l’attivazione di “numero verde” presso il Centro Pensionistico dell’Esercito Su specifica disposizione del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, è stato attivato, presso il dipendente Centro Pensionistico dell’Esercito italiano, Via Sforza 17 – Roma, il numero verde 800771921, che adotta il seguente orario di funzionamento: dal lunedì al giovedì: 8,30-12,30 = 14,00-16,00 venerdì:8,30-12,00 Con il predetto servizio telefonico si intende fornire agli utenti: informazioni in materia di trattamento pensionistico a favore del personale in quiescenza e degli eredi del personale militare deceduto; elementi di informazione utili alla corretta impostazione delle pratiche burocratiche per la definizione del trattamento pensionistico e per…

  • Difesa

    Pre-pensionamenti del personale militare

    Approvato un emendamento ad un nuovo disegno di legge in conversione. Sara possibile andare in pensione a domanda per coloro che gli mancano 5 anni per raggiungere i limiti di età anagrafica. Commento Flash di Salvatore Sociale Peccato che i rappresentanti dei militari non hanno contrattato NIENTE di questo provvedimento che interessa migliaia di marescialli. L’ennesima prova che è ora di avere un ruolo negoziale e competenze sindacali , l’ennesimo provvedimento che piove dall’alto ed è coordinato da Autorevoli TUTORI. Da mesi non si parlava che solo di esuberi nel ruolo Marescialli ???. Siamo maturi per avere un ruolo negoziale e contrattare i provvedimenti che interessano migliaia di Marescialli e…

  • Pensioni

    Ci risiamo: aumentare l’età per accedere alla pensione

    ” SI TORNA A PARLARE DI AUMENTARE L’ETA’ PER ACCEDERE ALLA PENSIONE I MILITARI SARANNO ESCLUSI O LI VEDREMO CON LE STAMPELLE ? “ Ci risiamo: Si torna di nuovo a parlare di riforma delle pensioni. Ancora una volta, di fronte alle difficoltà della nostra economia, pur di non affrontare i reali problemi del Paese e i processi di cambiamento, eliminando gli atavici privilegi e le spese inutili, si preferisce affrontare per l’ennesima volta la riforma delle pensioni. Il solito ritornello, oramai un po’ stantio, fa riferimento all’allungamento della vita e che, quindi, si percepisce per troppi anni la pensione. E’ vero che la media del prolungamento della vita si…

  • Pensioni

    Speciale sistema pensionistico

    Continuano ad arrivare e-mail, telefonate, quesiti relativi ai ricorsi che in questi giorni sono stati aperti avverso il sistema Contributivo. I colleghi chiedono un parere, in buona sostanza se vale la pena di spendere 50/70 euro, intentare un’azione legale ed aspettare gli esiti, addirittura sono preoccupati, che nell’eventualità l’azione giudiziaria trova riscontro, i benefici della Sentenza non sono estendibili e valgono solo per coloro che hanno fatto il ricorso. Con questo “Speciale Sistema Pensionistico” cerchiamo di fare il punto della situazione, con lo stile e i valori a cui si ispira il sito, cerchiamo di riassumere tutte le posizioni, evidenziando il Diritto e il Rovescio e ad ognuno la libertà…

  • Carabinieri,  Difesa,  Giustizia,  Politica,  Ricorsi

    La fine dell’Arma dei Carabinieri – Parte seconda

    grnet.it Roma, 2 giu – (di Giorgio Carta) – [ Leggi la prima parte]. “Stia comodamente sugli attenti e mi illustri il suo problema” è ciò che si sente ordinare un appuntato scelto dei Carabinieri a Roma da un colonnello stravaccato nella poltrona del proprio ufficio. Accanto a lui, un maggiore, accomodato su un’altra poltrona, assiste divertito alla deprimente scena. Il graduato ha chiesto di conferire col colonnello per conoscere la ragione per cui gli vietano di uscire in turno col suo abituale collega ed ora i due ufficiali superiori si prendono la loro rivincita. L’appuntato, padre di due bimbi, chiede spiegazioni rimanendo marziale sugli attenti ed, alla fine dell’esposizione,…

  • Ricorsi

    Ricorso rivalutazione pensioni

    Home Ricorso rivalutazione pensioni: comunicato Assodipro Con comunicato dello scorso 2 giugno, è stata resa informazione agli associati della intervenuta adozione del D.L. 21.05.2015, n.65, con il quale il Governo ritiene di aver dato “attuazione ai principi enunciati nella sentenza della Corte costituzionale n. 70 del 2015”. S’è già anticipato come la decisione dell’Esecutivo, di non procedere al rimborso integrale di quanto sarebbe dovuto a tutti i pensionati a seguito dell’intervento della Consulta, non sembri conforme alla suddetta decisione e, più in generale, ai principi emergenti dalla giurisprudenza del Giudice delle leggi in materia di rivalutazione automatica dei trattamenti pensionistici. Le norme adottate dal Governo, tuttavia, non sono ancora definitive,…