• Politica,  Rappresentanza militare

    La riforma della rappresentanza militare è una tela di penelope

    Redazione web infodifesa.it – La giurisprudenza sembra aver preso una piega favorevole per i diritti associativi dei militari, in particolare con le recenti pronunce di rimessione alla Consulta per le questioni di Legittimità Costituzionale sollevate  dal Consiglio di Stato e dal T.A.R. Veneto. Ma se il diritto va nella direzione dei diritti associativi, il governo sembra aver preso la strada opposta con un disegno di legge di Riforma della Rappresentanza Militare, richiesta anche dalla senatrice Pinotti quando però ancora non era ai vertici del dicastero Difesa. Nella sostanza si tratta ben poco di riforma, ma piuttosto di tante parole e poche innovazioni, insomma, un gran polverone di carte senza cambiare nulla.…

  • Difesa,  Politica,  Rappresentanza militare

    Diritti dei militari: sillogismi ed inaccettabili separatezze

    grnet.it Roma, 9 nov – (di Cleto Iafrate) SOMMARIO: 1. Introduzione – 2. La legge di principio sulla disciplina militare – 3. Il Regolamento di Attuazione della Rappresentanza Militare (RARM) – 4. Conclusioni “… La polizia giudiziaria militarmente organizzata è come una ‘stella polare’ per l’autorità giudiziaria, con la sua luce consente al magistrato di orientarsi nelle indagini; essa deve poter continuare a brillare anche quando le indagini conducono a ‘menti sopraffine’…” 1. Introduzione È noto come il nostro ordinamento giuridico sia ispirato al principio della libertà di organizzazione sindacale. Le organizzazioni sindacali sono inquadrabili in quelle formazioni sociali di cui parla l’art. 2 della Costituzione, all’interno delle quali la…

  • Rappresentanza militare

    Cocer, Bitti: ecco la verità sui rapporti con il Coir Foter;

    grnet.it Roma, 16 ott – Pubblichiamo una email indirizzataci dal delegato Cocer della Categoria “C” Leonardo Bitti nella quale, in maniera molto articolata, racconta le vicende legate alla controversia che vede contrapposti due organismi della Rappresentanza militare dell’Esercito: il Consiglio centrale e il Consiglio intermedio delle Forze Operative terrestri (Foter). Egregio Direttore, mi scuso per la l’estensione del presente documento ma penso che l’informazione sia alla base della democraticità del nostro Paese, la ringrazio principalmente per la Sua grande disponibilità a trattare le problematiche della Difesa e Sicurezza, in particolar modo nel darmi la possibilità di poter ribattere sulla delibera del Coir del Foter, la quale, in questo momento, mi…

  • Carabinieri,  Rappresentanza militare

    Stipendi, Fadda; i Cocer? Dovevano indignarsi quando governava Berlusconi

    grnet.it Roma, 14 set – (di Giuseppe Lussorio Fadda – Brigadiere dei Carabinieri in pensione) I sindacati delle varie Forze dell’Ordine ed i vari COCER, con un comunicato che non ha precedenti, hanno minacciato di scendere in piazza e scioperare se non venissero rimossi i blocchi agli stipendi connessi con i miglioramenti salariali dovuti agli aumenti di grado, all’anzianità conseguita ed altri “gradini” necessari in un’organizzazione altamente gerarchizzata. Il Presidente Renzi ha risposto di non accettare minacce e che, considerando che il blocco economico è in atto per tutto il comparto dell’amministrazione pubblica durante un periodo di crisi, ognuno deve fare la propria parte. Il Ministro dell’Interno pur dando ragione…

  • Difesa,  Politica,  Rappresentanza militare,  Sindacato

    Esportare democrazia, ma non averla in Patria. La paradossale mission dei militari italiani

    grnet.it Roma, 8 settembre – (avv. Giorgio Carta) – Siamo inopinabilmente un Paese (impegnato) in guerra, visto che impieghiamo con regolarità nostri connazionali armati all’estero e, non di rado, qualcuno fa ritorno dentro una bara addobbata col tricolore ; senza contare le vittime avversarie e civili che inevitabilmente – per interposta persona – disseminiamo nel nostro peculiare intento di esportare la democrazia a suon di carri armati. Ma rilevarlo non è elegante, stona in qualsiasi contesto e, soprattutto, rischia di urtare trasversalmente troppe coscienze sporche. Tanto più che, come disse Jean Paul Sartre, quando i ricchi si fanno la guerra, sono i poveri che muoiono e, quindi, l’argomento si rivela…

  • Associazione,  Carabinieri,  Politica

    Assodipro: il Diritto alla Dignità – linea libera

    linealibera.info – di Alessandra Tuci – Per riconquistare credibilità la politica può percorrere una sola strada, ed è quella che conduce a riconoscere i propri errori con umiltà e coraggio e quindi, in questo caso, ricostituire il Corpo Forestale dello Stato Corpo Forestale dello Stato PISTOIA-FIRENZE. Come appartenente al Corpo Forestale dello Stato ero in servizio in Abruzzo pochi giorni dopo il dramma del terremoto. Il terremoto che ha colpito la città dell’Aquila è stato un chiaro monito del potere distruttivo dei disastri naturali. Le scosse che hanno devastato le case, i beni e le vite di così tante persone non potevano essere evitate e in quella sensazione di impotenza,…

  • Giustizia,  Istituzioni

    La specificità militare alla prova di laboratorio

    grnet.it Roma, 12 ago – (di Cleto Iafrate) SOMMARIO: 1. Introduzione – 2. Le origini storiche della specificità militare – 3. La prova di laboratorio – 4. Ulteriori effetti della specificità militare – segue: a) L’azione penale facoltativa; b) Le sanzioni disciplinari penalmente rilevanti; c) Le concessioni premiali; d) Il trasferimento d’autorità; e) Obbedienza Geneticamente Modificata (O.G.M.) e insindacabilità dell’ordine; f) Il segreto investigativo – 5. Il risultato della prova di laboratorio. 1. INTRODUZIONE Il termine “specifico” deriva dalla parola latina “species”, che significa appartenenza, e si usa in contrapposizione con “genus” (genere). Una donna in gravidanza, per esempio, rappresenta la species del genus donna. Lo stato interessante la rende…

  • Marina militare,  Politica,  Rappresentanza militare

    Cocer: sindacato giallo, Rappresentanza grigia o fiancheggiatori?

    grnet.it Pubblicato lunedì, 31 luglio 2017   Roma, 16 gen – (di Antonello Ciavarelli) Negli ultimi tempi si sente sempre più spesso usare l’espressione “sindacato giallo” nei confronti della Rappresentanza militare.Che la rappresentanza non sia un sindacato è pacifico, ma è indubbio che certe anomalie e determinati comportamenti la espongano ad essere paragonata a quei sindacati più “fiancheggiatori” del padrone che difensori dei lavoratori. Non mi riferisco al fatto che alcuni presidenti delle Sezioni dei Consigli Centrali (Cocer) ricoprono incarichi di vertice in ambito gestione del personale, ma ad un certo atteggiamento di soggezione, psicologica e non solo, che alcuni delegati, a volte la maggioranza, rischiano di far apparire a…

  • Difesa,  Politica,  Rappresentanza militare

    Difesa: “riforme o involuzioni democratiche?”

    L’OPINIONE Pubblicato lunedì, 31 luglio 2017   Roma, 16 set – (di Guido Bottacchiari) Siamo prossimi alla ripresa dei lavori parlamentari dopo la “bollente estate politica” che rischia di portarci ad elezioni anticipate pur in presenza di gravi problemi economici , finanziari ed occupazionali , ben noti problemi di competitività economica e con la necessità di avviare un percorso di vere riforme perlomeno in campo sociale (welfare) ed in quello delle istituzioni. Il comparto Difesa insieme al resto del mondo pubblico attende di conoscere quale sarà il suo assetto futuro sulla base, si spera, di un articolato e serio dibattito parlamentare che definisca prima ancora dei “numeri” (siano essi personale,…

  • Politica,  Rappresentanza militare

    Silvio IV, primo Governo in 150 anni che abbassa gli stipendi ai militari e poliziotti

    Pubblicato lunedì, 31 luglio 2017 Condividi Roma, 15 feb – (di Antonello Ciavarelli) A volte anche fare “i conti della serva, serve”.  A seguito della manovra economica della scorsa estate, per i prossimi tre anni, ai militari e ai poliziotti materialmente verranno tolte almeno 150 euro nette (in media) al mese. “Qualunquemente” è una visione molto ottimista, della conseguenza dei: mancati aumenti economici in corrispondenza degli aumenti di grado; mancate omogeneizzazioni stipendiali per i Sottufficiali (Marescialli ordinari con + 10 anni di servizio) e per gli Ufficiali;  mancati assegni funzionali di anzianità per il personale non dirigente e non direttivo. Tutto ciò oltre al blocco dei contratti e del riordino…