• Difesa

    Militari contaminati dall’uranio. C’è un altro caso tra i baschi amaranto

    lanazione.it Militari contaminati dall’uranio. C’è un altro caso tra i baschi amaranto – Cronaca La Nazione Livorno, 19 febbraio 2016 – «Partiva ogni volta con il sorriso sulle labbra, convinto dei valori nei quali credeva e sicuro di portare aiuto a tante persone in difficoltà». Non ha più lacrime da versare, Stefania Volpi, moglie del maresciallo aiutante Mario Mele, 59 anni, di stanza a Livorno. Un uomo, un soldato, oggi inchiodato in un letto in condizioni gravissime nella sua casa di Casciavola, nel comune di Cascina, alle porte di Pisa. Il tumore ha dilagato senza freni piegando anche una fibra fortissima come quella di questo basco amaranto innamorato della vita…

  • Difesa,  Salute

    Testo MOZIONE – C.1/01204

    link alla fonte Atto a cui si riferisce: C.1/01204 [Supporto nelle cure ai militari che contraggano la «sindrome da uranio impoverito»] Atto Camera Mozione 1-01204 presentata da GIANPAOLO DOZZO testo di lunedì 3 dicembre 2012, seduta n.727 La Camera, premesso che: va sottolineata la sollecitudine e la sensibilità dimostrate dal Parlamento nei confronti dell’anomala ondata di patologie abbattutasi sui giovani militari italiani, ricondotta per comodità al concetto di «sindrome da esposizione all’uranio impoverito»; l’uranio impoverito è utilizzato in una serie di applicazioni civili e militari in ragione delle sue peculiarità di resistenza e leggerezza, oltreché di economicità in quanto prodotto di scarto della produzione di energia elettronucleare; la scelta di…

  • Difesa,  Salute

    Testo MOZIONE – Mozione 1-01205

    link alla fonte Atto a cui si riferisce: C.1/01205 [Personale militare vittima di cancro a causa dell’uranio impoverito] Atto CameraMozione 1-01205 presentata da AURELIO SALVATORE MISITI testo di lunedì 3 dicembre 2012, seduta n.727 La Camera, premesso che: in Italia si è iniziato a parlare di uranio impoverito e di soldati vittime di cancro e leucemie a partire dalla fine degli anni ’90; sono state diverse le occasioni in cui il Parlamento ha ritenuto doveroso fare chiarezza sui tanti casi di morte o malattia che hanno colpito nel corso degli ultimi decenni il personale militare e civile delle pubbliche amministrazioni, negli enti, nei reparti delle Forze armate e delle forze…

  • Difesa,  Salute

    Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA – C.4/18811

    link alla fonte Atto a cui si riferisce: C.4/18811 [Premi assicurativi per personale ammalato o deceduto per tumori riconducibili a uranio impoverito o nano particelle] Atto Camera Interrogazione a risposta scritta 4-18811 presentata da AUGUSTO DI STANISLAO giovedì 29 novembre 2012, seduta n.726 DI STANISLAO. – Al Ministro della difesa. – Per sapere – premesso che: il 13 novembre 2012 durante la seduta n. 717 dell’Assemblea si è svolta la discussione congiunta di tre interrogazioni a risposta orale concernenti elementi ed iniziative in merito a casi di morte o di grave malattia di militari per possibile contaminazione da uranio impoverito; è stato delegato a rispondere il Sottosegretario di Stato per…

  • Difesa,  Salute

    INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA – C.4/18746

    link alla fonte Atto a cui si riferisce: C.4/18746 [Nesso tra tumori e vaccini nel settore militare] Atto Camera Interrogazione a risposta scritta 4-18746 presentata da FRANCESCO BARBATO martedì 27 novembre 2012, seduta n.724 BARBATO. – Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro della difesa, al Ministro della salute. – Per sapere – premesso che: in data 23 novembre 2012 su Repubblica.it nella rubrica «Re Inchieste» a firma di Vittoria Iacovella nell’articolo: «Gli esperti internazionali: “Un nesso chiaro tra il cattivo uso dei vaccini e il tumore”» si parla del nesso militare tra tumori e vaccini; per Antonio Giordano, presidente dello Sbarro Institute di Philadelphia e per l’infettivologo Giulio…

  • Parlamento Italiano,  Salute

    Interrogazione a risposta scritta – C.4/18640 – istituto della permanente inidoneità parziale

    link alla fonte Atto a cui si riferisce: C.4/18640 [Sull’stituto della «permanente inidoneità parziale» per il personale della Marina Militare] Atto CameraInterrogazione a risposta scritta 4-18640 presentata da MAURIZIO TURCO mercoledì 21 novembre 2012, seduta n.721 MAURIZIO TURCO, BELTRANDI, BERNARDINI, FARINA COSCIONI, MECACCI e ZAMPARUTTI. – Al Ministro della difesa. – Per sapere – premesso che: l’istituto della permanente inidoneità parziale è stato introdotto dal decreto del Presidente della Repubblica 25 ottobre 1981, n. 738 (utilizzazione del personale delle Forze di polizia invalido per causa di servizio) ed esteso ai militari delle Forze armate dall’articolo 4, comma 5 della legge 12 marzo 1999, n. 68 (Norme per il diritto al…

  • Associazione

    I militari, lo stato italiano e l’uranio impoverito

    L’Associazione Solidarietà Diritto e Progresso nel perseguire i suoi intenti di tutela del personale militare: manifesta piena solidarietà verso tutti i militari italiani coinvolti nelle tragiche vicende legate alle conseguenze delle sostanze tossiche e radioattive utilizzate durante i conflitti militari; offre il pieno sostegno oltre che morale anche materiale, attraverso le sue strutture, a tutti i militari e alle loro famiglie, allo scopo di tutelare i loro diritti e di garantire loro quell’aiuto che viene invece negato dall’amministrazione; evidenzia la necessità che le strutture militari si facciano carico di garantire a tutti i militari il diritto di effettuare gli opportuni accertamenti sanitari (“anche quelli costosi”) allo scopo di prevenire ogni…